Tutto cambia o forse no

Tra le novità del prossimo anno ci sarà sicuramente in nuovo Ep di Rachel Sermanni. La ventiduenne cantautrice scozzese ha già pubblicato parte delle nuove canzoni che saranno contenute in questo Ep intitolato, Everything changes, in un altro Ep uscito quest’autunno. The Boatshed Sessions è stato registrato live e contiene quattro canzoni del tutto nuove. Di solito aspetto l’album completo prima di ascoltare nuovi brani, ma con Rachel Sermanni non ho saputo resistere.

Rachel Sermanni
Rachel Sermanni

L’iniziale Black Hole non è distante dal folk già proposto dalla giovane cantautrice, se non fosse per delle vaghe e inedite influenze blues. Anche se un po’ scontata, Maybe Not è comunque una bella canzone che conserva tutte le caratteristiche dell’inconfondibile voce della Sermanni. Sicuramente la più orecchiabile e immediata dell’Ep. Dear Granvil è una ballata folk sussurrata che si accende con il ritornello. La successiva Two Birds è un altra prova delle capacità della ragazza nello scrivere canzoni.

Questo Ep dimostra che Rachel Sermanni sta crescendo e maturando, cogliendo più sfumature nella sua voce e nella musica. Nel prossimo Ep saranno presenti sia Black Hole che Two Birds insieme alla canzone che da ne dà il titolo Everything Changes. Ad un primo ascolto potrei perfino dire che è una delle migliori canzoni di quest’artista. In attesa di fine Gennaio, mi ascolto con piacere questa straordinaria canzone accopagnata da un altrettanto splendido video.

Annunci