Inchiostro – Scusate il ritardo

Con colpevole ritardo, torno a condividere alcuni disegni che ho fatto durante le ferie estive. Come al solito ho usato solo una penna ma ho cambiato un po’ i soggetti. Ne ho fatti meno dello scorso anno ma alcuni soggetti sono piuttosto complessi e ho impiegato più tempo del normale. Il teschio di corvo (o qualunque cosa sia) è stato il più impegnativo da realizzare. Per alcuni disegni mi sono ispirato a fotografie o illustrazioni, per altri me li sono inventati al momento. Non tutti sono riuscitissimi, lo ammetto, ma non sono poi da buttare via. Li trovate tutti qui Disegni 08/19 nel mio account Flickr.

Inchiostro – Il ritorno

Anche quest’anno, durante le ferie, ho dedicato un po’ di tempo al disegno. Lo scorsa estate avevo ripreso a disegnare condividendone i risultati con voi lettori di questo blog con un post intitolato Inchiostro. La settimana scorsa ho ripreso la penna in mano e ho iniziato a riempire i fogli bianchi che avevo davanti. In realtà è da gennaio che mi tengo in allenamento facendo qualche disegno (più o meno riuscito) nei ritagli di tempo, arrivando così con il polso più sciolto all’appuntamento delle ferie.

Ebbene potete trovare quello che ho prodotto su Flickr a questo link Disegni 08/18. Sempre al mio profilo ci sono anche i disegni che ho fatto da gennaio. Tutti fatti usando una semplicissima penna nera. Anche questa volta non mi sono aiutato con una matita. La prendo un po’ come una sfida, o mi riesce al primo colpo o lascio perdere. Penso di essere migliorato rispetto allo scorso anno anche perché mi sono cimentato in soggetti più complessi, impiegando anche più di mezz’ora per un sola figura.

Chi ha tempo da perdere in questo ferragosto può divertirsi a riconoscere qualche volto noto tra quelle figure che non si propongono certo di essere dei ritratti ma devo ammettere che qualcuno di questi è inconfondibile.

Disegno0818

Inchiostro

Questa estate ho avuto il tempo di tornare a fare qualcosa che mi è sempre piaciuto: disegnare. Anni fa avevo già postato qualcosa su questo blog riguardo al disegno, Una matita e un post-it, ma poi non ho più fatto nulla. Quando disegno mi piace essere solo, sentirmi libero di disegnare ciò che voglio senza nessuno che ti osserva. Quando si è bambini disegnare è considerato quasi un gioco ma quando si cresce si trova sempre meno tempo per farlo. Ma non è sempre una questione di tempo, almeno per me, è sopratutto la possibilità di restare soli e lasciarsi trasportare per qualche ora dalla frenesia di far correre la matita o la penna sulla carta che spesso non si concretizza. Non ho mai fatto corsi di disegno a mano libera, sono un autodidatta e so che questo è un dono, che però non ho mai coltivato abbastanza.

Ecco che quest’anno, complice una settimana di vacanza solitaria, ho riscoperto il gusto di disegnare. Ho preso un vecchio album da disegno, nel quale c’erano un paio di vecchi disegni a matita ma anche molti fogli bianchi e ho cominciato. Avevo una matita spuntata, nessun temperino e nessuna gomma. Non mi restava che una comunissima penna nera a punta fine. Quello che vedrete qui sotto è fatto a completamente a penna (ad eccezione del “piede”, che avevo abbozzato con la matita spuntata). La penna era nuova e dopo sei giorni avevo praticamente finito l’inchiostro. Ho disegnato per quasi tre volte al giorno, un disegno dopo l’altro con la musica in sottofondo. Mi sono ispirato a varie fotografie, copertine di album ma qualcosa è anche frutto della mia fantasia. Il risultato sono 80 disegni che troverete nella galleria qui sotto. Altrettanti schizzi e prove ma anche errori sono finti nel cestino. Quello che vedrete nella gallery non è perfetto ma qualcosa di buono c’è. Mi accorgevo di migliorare giorno per giorno. Ora che le vacanze sono finite temo che mi fermerò di nuovo ma, credetemi, non ho mai disegnato così tanto in vita mia. Perciò farò in modo di non smettere completamente anche se non potrò farlo tre volte al giorno. Condivido con voi questi miei lavori. Spero vi piacciano come è piaciuto realizzarli. QUI per vedere la gallery su Flickr o cliccando l’immagine qui sotto.

Disegni 08/17